Socialize

Burundi: elezioni, le opposizioni annunciano il boicottaggio

    di  .  Scritto  il  29 Giugno 2015  alle  8:22.

Tutti i partiti dell’opposizione del Burundi boicotteranno le prossime elezioni, sia quelle parlamentari che si terranno giovedì sia quelle presidenziali che inizieranno il 15 luglio.

Lo ha annunciato questa mattina, in una conferenza stampa convocata a Bujumbura, Charles Nditije, rendendo noti i contenuti di una lettera firmata dai rappresentanti di tutti gli schieramenti di opposizione del paese e consegnata alla Commissione Elettorale.

“Tutta l’opposizione ha deciso all’unanimità di boicottare il voto” ha detto Nditije, spiegando che i movimenti di minoranza hanno ritenuto impossibile tenere elezioni credibili dopo settimane di violenze e in un clima di tensione come quello creatosi dopo le proteste per la ricandidatura (per un terzo mandato) del presidente uscente Pierre Nkurunziza.

Gli oppositori sostengono che il tentativo di correre per un terzo mandato è incostituzionale e viola l’accordo di pace che nel 2006 ha consentito di mettere fine a 13 anni di guerra civile.

Secondo bilanci in circolazione sui media internazionali, circa 70 persone sono state uccise in settimane di proteste di piazza seguite all’annuncio che Nkurunziza si sarebbe ricandidato.

Almeno 100.000 persone avrebbero lasciato il paese nel timore di un peggioramento della crisi.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *