Socialize

Tunisia: caccia ai complici dopo l’attentato di Sousse

    di  .  Scritto  il  29 Giugno 2015  alle  8:14.

Seifeddine Rezgui, il terrorista che ha ucciso 38 persone nell’attacco compiuto venerdì scorso contro i turisti di un resort in Tunisia, a Sousse, ha avuto dei complici. Lo ha sostenuto il ministero degli Interni tunisino annunciando misure di sicurezza. L’attacco è stato rivendicato dall’Isis.tunisia terrorista sousse

Intanto, in Tunisia sono arrivati funzionari di polizia britanni per dare un contributo alle indagini; almeno 30 delle vittime erano infatti di nazionalità britannica.

L’attacco di venerdì è stato ancor più cruento di quello compiuto lo scorso marzo al museo Bardo di Tunisi. A uscirne colpita pesantemente è anche l’industria del turismo, uno dei settori principali sia in termini di pil che di numero di posti di lavoro.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *