Socialize

Brasile, Dilma è in crisi: “Ma non me ne vado”

    di  .  Scritto  il  13 Luglio 2015  alle  11:19.

Se “governare il Brasile nei prossimi anni sarà un mal di testa costante per Dilma Rousseff” – parole della storica Janete Abrão – l’inquilina del Planalto non ha alcuna intenzione di mollare. In un’intervista rilasciata al quotidiano Folha de São Paulo, replicando ad alcune piazze stracolme che da settimane invocano le sue dimissioni a seguito di clamorosi scandali per corruzione, Dilma ha detto chiaramente che terminerà il suo mandato alla sua scadenza naturale, il 31 dicembre 2018.brasiledilma

“Non cadrò. Non lo farò, non lo farò…Questa è una lotta politica, non esistono motivazioni perché io rinunci” ha evidenziato la presidente. Sta di fatto – osservano gli analisti – che gli indicatori dell’attività economica, in particolare quelli relativi al mercato del lavoro, confermano la fase di rallentamento del gigante sudamericano; le previsioni più accreditate stimano per quest’anno un calo del Pil dell’1%. Insieme alle piazze, parte dell’opposizione si è attivata per aprire una procedura di impeachment a carico di Dilma: “Ma per cacciare un presidente – ha replicato la diretta protagonista – bisogna spiegare perché. Stanno mischiando i loro desideri con la realtà. Esiste un vero fondamento per procedere in questo senso? Io credo di no, credo non ci sia nulla”.

Nell’intervista a Folha, Dilma non ha proferito critiche, limitandosi a ringraziare il Pmdb, principale schieramento della coalizione di governo, per il sostegno al suo programma; inoltre, non ha accennato alle ultime parole di Lula, il suo predecessore e padrino politico, che l’ha descritta “vuota”, con il “serbatoio a secco”. A pochi mesi dall’inizio del suo secondo mandato consecutivo, avviato a gennaio, Dilma non cede e lo ha ribadito chiudendo la conversazione col primo quotiano latinoamericano: il governo sta preparando misure strutturali per aggiustare le finanze pubbliche, ha detto ma senza anticipare la sua strategia. “Stiamo preparando misure strutturali a medio e lungo termine…”

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *