Socialize

Turchia: primo scontro a fuoco con Isis, nuova pagina nella crisi siriana

    di  .  Scritto  il  24 Luglio 2015  alle  6:00.

Per la prima volta, soldati turchi hanno aperto il fuoco contro obiettivi Isis in Siria e in territorio turco. I fatti, avvenuti ieri, potrebbero aprire un nuovo capitolo nella crisi siriana. Secondo fonti concordanti, un gruppo di combattenti appartenenti ad Isis stava tentando di superare la frontiera turca – non è chiaro se in direzione della Siria o viceversa – quando sono intervenuti i militari turchi; a questo punto i combattenti jihadisti hanno aperto il fuoco uccidendo un soldato turco e ferendone altri due. I turchi hanno reagito, uccidendo a loro volta un jihadista e colpendo postazioni di isis nel villaggio di Ayyusha, nella provincia siriana di Azaz.Turchia-Siria

Il fatto è inedito e second fonti turche ha già portato ad alcune conseguenze, in particolare al cambiamento dlele regole di ingaggio da parte dell’esercito di Ankara disposte lungo la frontiera con la Siria.

Finora la Turchia è stata abbastanza tiepida nei confronti di Isis ed è anzi stata accusata da alcuni di essere stata troppo permissiva. In effetti, molti di coloro che si sono aggregati alle file di Isis lo hanno fatto superando la frontiera turca.

Un altro cambiamento potrebbe riguardare l’autorizzazione agli aerei statunitensi di compiere raid sul territorio siriano partendo dalla base turca di Incirlik.

Negli ultimi giorni vari fatti si sono succeduti nell’est della Turchia, in particolare un attacco suicida compiuto a Suruc – città a maggioranza curda – e rivendicato da Isis; l’attentato è stato seguito dall’uccisione di due poliziotti accusati dal Pkk curdo di aver collaborato con Isis.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *