Socialize

Burkina Faso: l’esercito entra a Ouagadougou, trattative con i golpisti

    di  .  Scritto  il  22 Settembre 2015  alle  9:46.

L’esercito del Burkina Faso ha raggiunto nelle ultime ore la capitale Ouagadougou e sta ora conducendo trattative con i golpisti della Guardia presidenziale perché depongano le armi e mettano fine al tentativo di rovesciare il governo di transizione. Nel frattempo la Guardia ha rilasciato sia il primo ministro Isaac Zida che il presidente ad interim Michel Kafando.Burkinafasomanifestanti

Decisiva, secondo alcuni osservatori, è stata anche la mobilitazione popolare, che già lo scorso anno aveva portato alla fuga dell’allora capo di Stato Blaise Compaoré, che stava tentando di candidarsi per un nuovo mandato in deroga alla Costituzione e dopo decenni al potere. La gente ha accolto giubilante i militari e ha protestato contro il golpe della Guardia presidenziale, considerata ancora vicina allo stesso Compaoré.

Il capo dei golpisti, il generale Gilbert Diendere, ha sostenuto di essere pronto a farsi da parte una volta che i leader regionali avranno messo a punto un piano che includa l’amnistia per i golpisti. La tensione resta comunque alta.

Il golpe è stato attuato la scorsa settimana a pochi giorni dalle elezioni che avrebbero dovuto concludere la fase di transizione e riportare il paese alla normalità. Negli scontri di piazza tra manifestanti e golpisti almeno dieci persone sono state uccise.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *