Socialize

Siria: i raid russi spingono Assad ad Aleppo, ma Latakia finisce sotto attacco

    di  .  Scritto  il  11 Novembre 2015  alle  6:00.

Truppe governative siriane hanno spezzato negli ultimi giorni l’assedio a una base militare nel nord della Siria. La base di Kuwairis, a est di Aleppo, era assediata da circa due anni da jihadisti dello Stato Islamico. La notizia è stata riferita da fonti vicine al governo di Damasco.siriaesercito

Nel complesso quadro della crisi siriana, la vicenda di Kuwairis appare significativa perché rappresenta uno dei primi casi di una reazione vittoriosa delle forze filogovernative rispetto all’Isis.

Secondo alcuni osservatori, la vicenda è legata anche alle incursioni aeree che da oltre un mese la Russia sta conducendo a sostegno delle truppe di Bashar al-Assad. L’assedio è stato spezzato grazie ai progressi fatti segnare nell’ultima settimana dai militari che sono riusciti a riprendere il controllo dell’unica via di rifornimento che controllavano ad Aleppo.

Tuttavia, a fronte dei progressi fatti segnare a Kuwairis e nelle campagne di Aleppo, i filogovernativi sono stati colpiti a Latakia, roccaforte del regime finora poco toccata dal conflitto. I ribelli sono riusciti a lanciare granate contro la città uccidendo almeno 22 persone.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *