Socialize

Bruxelles: due esplosioni all’aeroporto, la testimonianza dallo scalo del direttore di Atlas

    di  .  Scritto  il  22 Marzo 2016  alle  10:13.

esplosionebrusselairportSono state due le esplosioni che questa mattina hanno scosso l’aeroporto di Bruxelles.

Secondo le informazioni in circolazione due ordigni sono esplosi nell’atrio partenze del terminal A dello scalo di Zaventem. In attesa di bilanci ufficiali, ancora non diffusi, al momento vi sono fonti (come i media belgi) che parlano di un morto e una dozzina di feriti e altre, fonti internazionali che citano fonti ospedaliere, che parlano di almeno una decina di morti.

La situazione all’aeroporto è ancora confusa.

“Non è chiaro quello che sta succedendo e le informazioni ci arrivano da fuori. Io mi trovo al Terminal A, ma essendo di transito ero già oltre i check in” dice ad Atlas, Gianfranco Belgrano, direttore editoriale di InfoAfrica/Africa e Affari nonché di Atlas, che si trovava nello scalo belga di ritorno in Italia dopo aver seguito la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Camerun.

“Da dove ero non ho sentito l’esplosione. Ero seduto a terra per ricaricare il cellulare quando ho visto una marea umana scappare di corsa dall’ingresso del Terminal A. Inizialmente sembrava ci volessero evacuare, poi ci hanno lasciato chiusi nel terminal” racconta ancora Belgrano, il quale sottolinea come per oltre mezz’ora nel terminal partenze dell’aeroporto di Bruxelles non ci fosse alcun esponente delle forze di sicurezza.

“Adesso siamo tutti sulle piste dell’aeroporto. Ci stanno radunando tutti qui. Anche i passeggeri che già erano sugli aerei stanno scendendo. Pare che arriveranno degli autobus per portarci via. La situazione è molto confusa e la gestione dell’emergenza non è delle migliori. Siamo da oltre mezz’ora senza alcuna informazione” conclude Belgrano, contattato telefonicamente sulla pista dello scalo aereo.

Fonti ufficiali fanno sapere che l’aeroporto è stato chiuso, così come i collegamenti ferroviari e che l’esercito è stato dispiegato in alcune zone della capitale.

Intorno alle 9.30 una forte esplosione è stata udita anche in una fermata della metropolitana cittadina, quella di Maelbeek.

Tutta la rete della metro è stata sospesa e il governo belga ha deciso di elevare lo stato di allerta al livello 4, il penultimo della scala.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *