Socialize

Libia: incertezze e scontri  in attesa del voto di fiducia sul governo di unità

    di  .  Scritto  il  18 Aprile 2016  alle  9:45.

Conflitti a fuoco a Tripoli (attorno a case di politici), scontri fra esercito e gruppi islamisti a Bengasi. La Libia è questa, ma le visite  in successione di tre ministri degli Esteri  europei negli ultimi giorni appaiono il tentativo di rafforzare le posizioni del governo di unità nazionale guidato da Fayez al-Serraj che  dopo essere  letteralmente  sbarcato nella capitale libica sta guadagnando consensi.LIbiaTripoli

Prima il ministro degli Esteri italiano Paolo Gentiloni, poi quelli francese e  tedesco, Jean-Marc Ayrault  e Frank-Walter Steinmeier, si  sono recati in Libia in vista di un  primo cruciale  appuntamento. Oggi, infatti, è atteso il voto di fiducia del parlamento di Tobruk che già più  volte ha però fatto mancare il suo sostegno.

Quello di Tobruk è uno  dei due parlamenti che  si contenendo la legittimità di rappresentare il paese ma  rispetto ala parlamento di Tripoli gode del sostegno della comunità internazionale. Un voto favorevole aprirebbe  di fatto una  fase  di transizione con un governo titolato, tra  le altre cose, a chiedere  l’intervento di ‘amici’ dall’esterno. A quel punto non sarebbe escluso nemmeno un intervento dell’Italia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *