Socialize

Austria: una nuova legge bloccherà i richiedenti asilo alla frontiera, pioggia di critiche

    di  .  Scritto  il  28 Aprile 2016  alle  6:00.

Altro che Ungheria. Alla fine potrebbe essere l’Austria a dotarsi di una delle legislazioni più restrittive in materia di diritto di asilo. I deputati austriaci hanno votato a favore di un disegno di legge che consentirà alla polizia di respingere alla frontiera i richiedenti asilo e che anche nei casi in cui le richieste saranno accolte dovranno passare tre anni prima che si possa procedere a ricongiungimenti familiari. La legge deve ancora essere approvata dalla seconda camera del parlamento ma il voto è considerato una formalità, tanto che il governo si sta già muovendo perché la legge diventi operativa a partire da giugno.Austriamigranti

L’operatività della legge sarà resa possibile dalla creazione di blocchi lungo le frontiere e dalla dichiarazione di speciali periodi di emergenza.

Ai richiedenti asilo bloccati al confine con l’Italia, l’Ungheria e la Slovenia non sarà consentito l’accesso al paese; chi ce le farà saraà comunque portato in un centro di registrazione e poi riportato in uno dei tre paesi di passaggio.

La misura è stata criticata da diversi esponenti della società civile ed è l’ultima di una serie di decisioni unilaterali di paesi europei per rendere più difficile la presentazione di richieste di asilo. Le ultime decisioni del governo austriaco, tra cui quella di creare una barriera mobile al Brennero, sono state criticate anche dall’Italia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *