Socialize

Gran Bretagna: contro l’Isis il governo sceglie la propaganda ‘clandestina’

    di  .  Scritto  il  3 Maggio 2016  alle  6:00.

Il governo britannico si è impegnato in un programma clandestino di propaganda anti-Isis con lo scopo di diffondere tra i giovani musulmani inglesi messaggi pensati per contrastare la possibilità che gli stessi si radicalizzino. La notizia è stata riferita dalla stampa britannica e dà la misura delle preoccupazioni con cui gli inglesi guardano alla propaganda online portata avanti dall’Isis.siriaisis

Secondo alcuni osservatori però, l’iniziativa condotta sul piano operativo dalla Reaserch, Information and Communication Unit (Ricu) rischia di attirare a sé le critiche di una parte della comunità musulmana. Alcune campagne, come una per la raccolta di aiuti da destinare alla Siria, sono state infatti condotte senza che la gente fosse consapevole che dietro la stessa campagna ci fosse il governo.

Gran parte del lavoro della Ricu è stato affidato in outsourcing a una società di comunicazione di Londra, la Breakthrough Media Networks, che ha realizzato decine di siti internet, volantini, video, pagine Facebook, account Twitter e contenuti destinati alle emittenti radiofoniche con titoli come ‘La verità sull’Isis’ o ‘Aiuta la Siria’. La stessa società ha organizzato eventi e workshop nelle scuole e nelle università lavorando fianco a fianco con alcune organizzazioni islamiche per disseminare messaggi e campagne di sfida all’estremismo.

Per il governo l’attività della Ricu è considerata strategica in un’ottica di prevenzione. I critici sostengono invece che il programma in corso, se completamente svelato, potrebbe seriamente danneggiare il rapporto di fiducia tra governo e comunità musulmana.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *