Socialize

Tunisia: il primo ministro verso l’uscita dopo la sfiducia del Parlamento

    di  .  Scritto  il  1 Agosto 2016  alle  10:27.

Deve rassegnare le dimissioni insieme al suo governo il primo ministro Habib Essid, sfiduciato dall’Assemblea dei rappresentanti del popolo, il Parlamento tunisino che in maggioranza il 30 luglio ha votato contro il rinnovo della fiducia al Premier durante una seduta storica per l’elevato numero di deputati presenti, ben 191.tunisia-essid

Nominato dal Presidente della Repubblica Beji Caid Essebsi il 5 gennaio 2015, Essid si è confrontato con i Parlamentari nell’emiciclo per ben 10 ore difendendo il suo bilancio, uscendone a testa alta e con un coraggio salutato da molti.

Sottoposto a pressioni per rassegnare le dimissioni, era stato lo stesso Essid a voler un dibattito aperto in Parlamento, sebbene avesse già la convinzione che non avrebbe ottenuto la fiducia.

Soltanto tre deputati hanno votato per la fiducia al governo di Essid, mentre la stragrande maggioranza ha bocciato il suo bilancio, costretto dagli eventi a concentrarsi sulla lotta al terrorismo. Alla fine 118 deputati hanno votato la sfiducia, in 27 si sono astenuti e in 43 non hanno votato. Nel corso del dibattito, sono stati i deputati di Nidaa Tounes, il partito che lo aveva sostenuto per la nomina a primo ministro, i più critici nei confronti del suo bilancio, ritenuto “catastrofico”.

Si apre ora una fase di consultazioni affinché il Presidente nomini un nuovo primo ministro al quale è richiesto di formare un governo d’unità nazionale.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *