Socialize

Le Maldive si ritirano dal Commonwealth: “Troppe interferenze negli affari interni”

    di  .  Scritto  il  14 Ottobre 2016  alle  6:00.

Per un Regno Unito che vuole lasciare l’Unione Europea, ci sono le Maldive che hanno deciso di ritirarsi dal Commonwealth. L’accusa rivolta all’organismo creato da Londra per raccogliere in qualche modo l’eredità del suo impero coloniale è di interferenze negli affari interni.Commonwealth Heads of Government Meeting in Australia

In precedenza il Commonwealth aveva avvertito il Paese insulare di una possibile sospensione per non aver dato segnali di miglioramento nel processo democratico.

Dopo decenni di regime autocratico, la nazione dell’Oceano Indiano era diventata una democrazia multipartitica nel 2008. In una nota, il ministero degli Esteri delle Maldive ha però accusato Il Commonwealth non solo di non aver riconosciuto i progressi compiuti ma anche di aver tentato di diventare un protagonista attivo nei suoi affari interni.

Il segretario generale del Commonwealth ha espresso rammarico per la decisione presa dalle Maldive, auspicando che si tratti solo di un ritiro temporaneo.

In passato il Commonwealth ha sospeso alcuni membri (tra cui Pakistan, Fiji, Nigeria e Zimbabwe), ma finora nessuno è stato espulso. Si sono invece ritirate nel 2003 lo Zimbabwe e nel 2013 il Gambia.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *