Socialize

E i petrolieri dell’Arabia Saudita ebbero la loro prima centrale eolica

    di  .  Scritto  il  18 Gennaio 2017  alle  6:00.

L’Arabia Saudita ha inaugurato ieri la sua prima centrale per la produzione di energia eolica. Una vera novità per il Paese ‘cassaforte’ del petrolio che però negli ultimi anni, a causa della crisi generale e del calo dei prezzi del greggio nei mercati internazionali, sta tentando di diversificare la propria economia e quindi anche il proprio assetto energetico.energiaeolica

La centrale eolica è un progetto sviluppato dalla società petrolifera nazionale Aramco in collaborazione gli americani di General Electric; essa fornirà energia a un impianto di Aramco situato a Turaif, non lontano dalla frontiera con la Giordania.

“La turbina della centrale – si legge in una nota della stessa Aramco – genererà 2,75 MW di energia contribuendo al fabbisogno nazionale”. Ambizione della società saudita è quella di produrre 9,5 GW di energia da fonti rinnovabili entro il 2030, nel rispetto di una strategia nazionale per la riduzione della dipendenza dalle fonti fossili.

Il ministro Saudita dell’Energia, Khaled al-Falih, ha inoltre annunciato nel corso di una conferenza ospitata ad Abu Dhabi, che il suo Paese lancerà nelle prossime settimane un programma dal costo compreso in una forchetta tra i 30 e i 50 miliardi di dollari, per la produzione di energia da fonti rinnovabili; l’obiettivo è in questo caso di raggiungere una capacità produttiva di 10 GW entro il 2023.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *