Socialize

In Algeria proteste e scioperi non si fermano, mentre Bouteflika rientra dalla Svizzera

    di  .  Scritto  il  11 Marzo 2019  alle  7:00.

Migliaia di studenti e lavoratori del trasporto pubblico hanno manifestato e scioperato ieri contro la decisione del capo di Stato uscente Abdelaziz Bouteflika di scendere in campo per un quinto mandato. Le proteste si sono tenute nel giorno in cui Bouteflika è tornato in patria dopo aver trascorso le ultime due settimane in un ospedale svizzero.

L’aereo del capo dello Stato è atterrato nella base militare di Boufarik, a sud di Algeri; Bouteflika ha quindi raggiunto la sua residenza fra strette misure di sicurezza.

L’82enne presidente è ormai dal 2013 costretto su una sedia a rotelle, dopo essere stato colpito da un infarto. Nonostante le critiche condizioni di salute, si era già candidato alle ultime elezioni e ha annunciato di voler correre anche in occasione del voto del prossimo 18 aprile.

Dal momento del suo annuncio sono scattate proteste, guidate in particolare dagli studenti. La reazione di Bouteflika è stata quella di licenziare lo staff che stava conducendo la sua campagna e di dichiarare la prossima come la sua ultima candidatura. Lo stesso ha anche aggiunto che in caso di vittoria lavorerà per una pronta transizione, senza aspettare la fine del mandato.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *