Socialize

Algeria: Bouteflika si arrende alla piazza, presentate le dimissioni da capo dello Stato

    di  .  Scritto  il  3 Aprile 2019  alle  6:00.

Dopo settimane di proteste, incertezze e mosse politiche per sedare gli animi e trovare possibili soluzioni, il capo di Stato algerino Abdelaziz Bouteflika ha rimesso il suo mandato e presentato ufficialmente le dimissioni al presidente del Consiglio costituzionale.

“Questa decisione che prendo in piena coscienza – si legge nella dichiarazione ufficiale di dimissioni –  è intesa a rasserenare animi e cuori dei miei compatrioti per consentire loro di accompagnare l’Algeria insieme verso il futuro migliore a cui legittimamente aspira. Questa decisione è il risultato della mia preoccupazione di prevenire che gli eccessi verbali di questi giorni degenerino in scivolate potenzialmente pericolose per la protezione di persone e beni, prerogativa essenziale dello Stato”.

Alle dimissioni, sostiene Bouteflika nella sua dichiarazione, dovrà seguire un periodo di transizione fino all’elezione del nuovo presidente della Repubblica.

Finisce così l’era di Bouteflika: salito al potere nel 1999 al termine di una sanguinosa guerra civile che aveva causato secondo stime correnti 150.000 morti, Bouteflika – 82 anni e da tempo in precarie condizioni di salute – era stato il candidato del Fronte di liberazione nazionale (Fln) anche per le elezioni inizialmente in programma il 18 aprile e poi rinviate. Contro la decisione di ricandidarsi si era schierata l’opposizione ma anche decine di migliaia di manifestanti, soprattutto giovani, che per settimane hanno chiesto un passo indietro del capo di Stato.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *