Socialize

Burkina Faso: insicurezza e attacchi che mettono alla prova la tenuta del Sahel

    di  .  Scritto  il  30 Aprile 2019  alle  7:00.

Gli ultimi attacchi un Burkina Faso sono avvenuti nel nord e nell’est: una chiesa attaccata e almeno sei persone uccise domenica scorsa a Silgadji, cittadina nei pressi di Djibo, capoluogo della provincia di Soum (Nord); cinque insegnanti uccisi a Comin-Yang nella regione del Centre-est.

Il Burkina Faso anche in questo 2019 continua a mostrare uno scenario di profonda instabilità nelle stesse zone che già nel 2018 hanno sperimentato un crescendo di violenze.

Secondo stime correnti, gli attacchi jihadisti che nel 2016 erano stati appena 12, sono poi saliti a 33 nel 2017 e hanno toccato quota 158 nel 2018.

Una situazione difficile che ha visto l’emergere di alcuni gruppi di matrice jihadisti, uno dei quali completamente autoctono e denominato Ansarul Islam. Gruppi che stanno riuscendo a sfruttare divisioni storiche fra comunità rivali non solo in Burkina Faso ma nell’intero Sahel. [MS]

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *