Socialize

Gran Bretagna: sul tavolo la questione Huawei, silurato il ministro della Difesa

    di  .  Scritto  il  2 Maggio 2019  alle  7:00.

Theresa May ha licenziato il suo ministro della Difesa, Gavin Williamson, accusandolo di aver passato alla stampa (in particolare al Daily Telegraph) informazioni su una decisione che il governo è in procinto di prendere in materia di telecomunicazioni.

La decisione riguarda quella di autorizzare i cinesi di Huawei ad avere accesso a parte della rete di telefonia mobile 5G nel Regno Unito.

Williamson ha negato alcun coinvolgimento nella questione, sostenendo di essere fiducioso di poter provare la sua innocenza. Ma Theresa May ha comunque spinto per una sua messa al bando.

La notizia trapelata attraverso il Daily Telegraph è controversa a causa delle accuse di alcuni Paesi occidentali, tra cui gli Stati Uniti, secondo cui i prodotti Huawei potrebbero essere utilizzati dalla Cina per spionaggio.

Huawei, il più grande fornitore al mondo di apparecchiature per le telecomunicazioni, ha ripetutamente negato le accuse. Ma l’Australia, per esempio, ha già bloccato le sue apparecchiature dalle reti 5G del paese.

Dopo la fuga di notizie su una riunione tenuta lo scorso 23 aprile, il Segretario di Gabinetto Mark Sedwill ha lanciato un’inchiesta per appurare cosa fosse successo.

In una lettera a Williamson, May ha detto che si è trattato di una “questione estremamente seria e profondamente deludente”.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *