Socialize

Burkina Faso: cresce stato di insicurezza, attaccata una chiesa nel nord

    di  .  Scritto  il  13 Maggio 2019  alle  7:00.

Una chiesa cattolica è stata obiettivo di un attacco ieri a Dablo, villaggio situato a 90 chilometri da Kaya, nel centro-nord del Burkina Faso. Nell’attacco avvenuto intorno alle 9 del mattino,  sono state uccise sei persone, tra cui il sacerdote che in quel momento stava cominciando ad officiare una celebrazione.

Secondo ricostruzioni della stampa locale, gli aggressori sono arrivati a bordo di alcune moto, hanno bloccato le vie d’uscita sparando colpi d’arma da fuoco in aria e chiedendo quindi di parlare con il responsabile della chiesa.

Alcuni testimoni hanno pensato in un primo momento che lo scopo fosse quello di prendere degli ostaggi, ma gli assalitori hanno quindi ordinato al sacerdote e ad altre cinque persone di stendersi per terra sparandogli quindi contro.

Il gruppo armato ha quindi appiccato il fuoco alla chiesa, a un ristorante di strada e hanno saccheggiato la farmacia di un centro sanitario.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *