Socialize

L’Africa scommette su se stessa, nasce la più grande area di libero scambio al mondo

    di  .  Scritto  il  8 Luglio 2019  alle  7:00.

Con la firma della Nigeria, ma anche quella del Benin – ed è stata inoltre annunciata la ratifica da parte dell’Algeria – ma marcia per la prima tappa dell’Area di libero scambio continentale (AfCFTA) si può dire conclusa. Ora sono infatti 53 su 54 i Paesi che hanno firmato l’accordo che dovrà portare all’area di libero scambio più grande al mondo. Unino Paese a non aver firmato resta a questo punto l’Eritrea.  

Ambizioso l’obiettivo: quello di spostare le attuali direzioni degli scambi commerciali e di aumentare i traffici intra-africani secondo le prospettive disegnate nell’Agenda 2063 dell’Unione Africana. 

La firma della Nigeria, la più grande economia continentale, era stata annunciata nei giorni scorsi; ieri il presidente Muhammadu Buhari ha effettivamente apposto la sua firma al documento di adesione nel corso del vertice dell’Unione Africana tenuto a Niamey, in Niger, che ha sancito la nascita ufficiale della nuova area di libero scambio. 

Secondo l’Unione Africana, la nuova area di libero scambio consentirà di aumentare del 60% gli scambi intra-continentali entro il 2022; attualmente solo il 16% dei commerci internazionali all’interno del continente avviene tra Paesi africani.

→  Stampa articolo (o crea PDF)
→  Condividi o invia per e-mail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *